lunedì , 15 ottobre 2018
Breaking News
Home » Commento alla gara » Poker nerazzurro. Cagliari battuto

Poker nerazzurro. Cagliari battuto

Inter-Cagliari è l’ultima occasione per i nerazzurri per non perdere definitivamente le speranze di rincorrere un piazzamento in Champions League per la prossima stagione.

FORMAZIONI UFFICIALI:

Inter (4-2-3-1): Handanovic; Cancelo, Skriniar, Miranda, D’Ambrosio; Gagliardini, Brozovic; Karamoh, Rafinha, Perisic; Icardi. All. Spalletti

Cagliari (3-4-1-2): Cragno; Andreolli, Romagna, Castan; Padoin, Cossu, Ionita, Miangue; Giannetti; Sau, Pavoletti. All. Lopez

LA PARTITA:

I nerazzurri riescono a sbloccare il risultato sulla prima iniziativa offensiva dell’incontro. La prima corsa sulla fascia di Perisic frutta un calcio di punizione. È il portoghese Cancelo ad incaricarsi della battuta e superare Alessio Cragno con una traiettoria tagliata che non viene toccata da nessuno e beffa l’ex portiere del Brescia. Aver trovato il gol nelle primissime fasi di gioco consente ai nerazzurri di sbloccarsi anche dal punto di vista psicologico e continuare a spingere sull’acceleratore in modo molto pericoloso. All’ottavo minuto sugli sviluppi di una nazione in verticale Icardi serve un pallone pericolosissimo a Karamoh che manda incredibilmente fuori da posizione favorevolissima. Pochi minuti più tardi tocca a Rafinha provare a concludere verso la porta in posizione centrale ma il tiro rasoterra trova la deviazione in calcio d’angolo da parte del portiere cagliaritano. Al 20º altra grandissima occasione pericolosa sempre sull’asse Icardi-Karamoh, questa volta il francese è abilissimo ad anticipare l’intervento dei difensori avversari e calciare di prima intenzione verso la porta ma la conclusione termina sulla traversa e dunque il risultato non cambia. Al 28º momenti di apprensione per le condizioni di Karamoh che nel tentativo di colpire un pallone crossato da Perisic trova una sfortunata collisione con il palo ma fortunatamente il giovane francese si riprende subito e senza conseguenze. Dopo una prima mezz’ora disputata su ritmi altissimi soprattutto dai nerazzurri, nell’ultima fase del primo tempo l’Inter si limita a controllare il gioco senza imporre particolari accelerazioni. Nonostante questo arrivano comunque altre due buone occasioni la prima sull’asse Karamoh-Icardi col francese che viene però anticipato dall’uscita di Cragno. La seconda occasione è ispirata da Perisic che serve Icardi in mezzo ma l’argentino viene anticipato da Leandro Castan che riesce ad evitare il peggio. Dunque la prima frazione termina con il minimo vantaggio per l’Inter nonostante un dominio assoluto espresso sul campo.

Com’era già avvenuto nel primo tempo i nerazzurri riescono a trovare nuovamente da via del gol in apertura di ripresa. In questo caso è una combinazione in velocità sviluppata in zona centrale da Karamoh e Rafinha a liberare Mauro Icardi alla conclusione che l’argentino trasforma agevolmente nel radddoppio interista. Gli uomini di Luciano Spalletti continuano a spingere forte sull’acceleratore ed al quarto d’ora di gioco trovano anche il terzo gol sugli sviluppi di una percussione centrale di Brozovic che vince un rimpallo e fa partire una conclusione a giro sul secondo palo che non lascia scampo a Cragno. Questo punteggio agevola oggettivamente la gestione dei ritmi di gioco da parte dell’Inter, che riesce anche ad approfittare delle precarie condizioni generali di un Cagliari decisamente troppo rinunciatario. Al 27º buona occasione sugli sviluppi di un’azione in velocità Perisic-Karamoh ma la conclusione del francese viene deviata in calcio d’angolo dall’estremo difensore del Cagliari. Nel finale di gara Inter si limita a gestire agevolmente il gioco senza mai soffrire nulla dal punto di vista difensivo. Proprio al 45º arriva anche il quarto sigillo nerazzurro, con Perisic che calcia dal limite dell’area di rigore e batte nuovamente un incolpevole Cragno,

Riprende dunque il cammino dei nerazzurri che ritrovano la vittoria e salgono almeno temporaneamente al terzo posto in classifica in attesa degli impegni nelle formazioni romane nella serata di domani.

Check Also

Fair Play Finanziario: i conti dei nerazzurri all’esame della Uefa

Saranno settimane molto importanti quelle che vivrà la società nel prossimo futuro. Comincia oggi davanti …

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.